Cerca
  • Federico Garau

Aiutiamo le attività cittadine, riscopriamo il piacere di acquistare sotto casa!

Chi l'avrebbe mai detto che un giorno ci saremo visti privati della nostra libertà di uscita? Ebbene si, l'Italia sta attraversando un momento veramente difficile e tutti noi siamo chiamati a fare la nostra parte.

Restare a casa infatti, per quanto banale possa sembrare, è l'unico modo per proteggere noi e tutte le persone a cui vogliamo bene.

Il DPCM del Presidente Conte è stato molto chiaro: limitiamo al minimo le uscite se non per necessità impellenti, quali per esempio il bisogno di rifornire le nostre dispense alimentari! Ecco, è proprio questo il momento in cui possiamo ulteriormente dare un contributo alla società, cerchiamo di evitare le grandi catene di distribuzione, proviamo a riscoprire il piacere di acquistare dalla bottega sotto casa, ma soprattutto aiutiamo tutte quelle attività cittadine che sono rimaste aperte e che stanno subendo un brusco calo del fatturato per via di questa maledetta pandemia, perchè ricorda: se oggi vedi una serranda abbassata per via di un'ordinanza, domani potresti vederla per cessata attività.

Le attività cittadine sono il cuore pulsante della città e senza di loro ci sarebbe la desolazione più totale, spetta a noi dunque riscoprire il piacere di fare un acquisto a chilometro zero e sostenere nel limite del possibile, tutte le partite IVA cittadine.

Acquistiamo prodotti locali, acquistiamo dai nostri bottegai di fiducia, acquistiamo nei mercati civici, acquistiano da tutte quelle persone che oggi hanno una serranda aperta e lottano per rimanere aperti anche in futuro!

Aiutiamoli adesso, prima che sia troppo tardi!

Fai anche tu la tua parte, #IoComproLocale #IoRestoACasa


65 visualizzazioni0 commenti