La Polizia Locale di Iglesias ai fiorai del cimitero: "Dovete andare via!"



Nonostante diverse settimane fa il Consiglio comunale di Iglesias si sia espresso in maniera unanime (e positiva, ndr) sul regolamento ambulante del commercio cittadino, che permetteva dunque il prosieguo della vendita di fiori nel piazzale davanti al Cimitero, qualche giorno fa la sorpresa: la Polizia Locale, nella giornata di Giovedì 5, si è presentata al cospetto dei fiorai impegnati nella giornata di vendita, annunciando loro che avrebbero dovuto sgomberare l'area e non ripresentarsi più. Il motivo? A detta degli agenti, l'area sulla quale i fiorai hanno sempre sostato risulta essere un'area monumentale, ragion per cui non è possibile effettuare la vendita di fiori, la stessa che invece viene fatta con regolarità da trent'anni. L'avvertimento inoltre è proseguito nel dichiarare che, nel caso la domenica successiva si fossero presentati, avrebbero provveduto a multarli con delle pesanti sanzioni.


Ovviamente il tutto è avvenuto in maniera totalmente verbale, senza traccia di uno scritto a nome dell'amministrazione Comunale o del Comando di Polizia Locale.

Alla richiesta dei fiorai di una traccia scritta di quanto appena comunicatogli, è invece seguito un rifiuto.


Per tutti coloro che non avessero seguito la vicenda dai suoi inizi, ricordiamo che attualmente i fiorai di Iglesias effettuano le vendite nel piazzale del cimitero nelle giornate di Giovedì e Domenica. Il regolamento promosso un mese e mezzo fa dall'Assessore Ubaldo Scanu invece riduceva queste giornate al solo Martedì.


Per contestare queste decisioni sono seguite polemiche, petizioni (1.148 firme da parte dei cittadini di Iglesias) e discussioni all'interno dell'aula Consiliare di Iglesias.


Solamente diverse settimane fa, una decisione un'anime del Consiglio comunale, aveva deciso di lasciare invariati i giorni di vendita dei fiorai, permettendogli dunque di poter lavorare ancora nelle giornate di Giovedì e Domenica.


Dopo qualche settimana di silenzio da parte dell'amministrazione, ecco il nuovo tentativo di estromettere i fiorai dal piazzale: il sopralluogo della Polizia Locale.


Una premessa doverosa: I fiorai che svolgono servizio nel piazzale del cimitero, sono tutti possessori di regolare licenza e autorizzazione alla vendita.


L'amministrazione di Iglesias, con in testa il maggior responsabile di questa vicenda, Ubaldo Scanu, stanno commettendo dei grossi errori. In primis l'area dove solitamente sostano i fiorai non è coperta da vincolo monumentale, ragion per cui la prima accusa non sussiste. Inoltre, (e il caro Assessore dovrebbe saperlo), prima di dover prendere certe decisioni, l'amministrazione comunale ha il dovere di dover riunire i rappresentanti locali delle associazioni di categoria e le organizzazioni dei consumatori. Senza questa tipologia di confronto, qualsiasi decisione unilaterale non ha la minima validità.


Ma non è tutto, a quanto pare questa insistenza da parte dell'amministrazione di dover mandare via a tutti i costi i fiorai dal piazzale del cimitero ha delle ragioni particolari: all'interno del Consiglio comunale c'è un conflitto di interessi. Da questa decisione infatti (quella di mandare via i fiorai) sembrerebbe esserci un ulteriore interesse, favorire le attività di famiglia che andrebbero a beneficiare di un eventuale allontanamento degli storici fiorai dalla loro postazione di vendita. Per questo motivo alcuni componenti di minoranza hanno deciso di mandare un esposto in procura per segnalare questo dato di fatto e mettere fine una volta per tutte a questi atteggiamenti prepotenti e insistenti da parte della maggioranza.


"Metteremo fine una volta per tutte a questi atti di prepotenza. Proseguire con certi comportamenti, significa non rispettare la volontà del Consiglio comunale. Se qualcuno ha degli interessi privati, metteremo fine anche a questi. L'esposto in procura farà in modo che chi di dovere sia messo al corrente di una situazione sicuramente poco trasparente, che merita di essere approfondita.

Ha dichiarato Federico Garau (Movimento 5 Stelle)

Per quanto riguarda l'operato dell'Assessore Scanu, continuo a ribadire l'incapacità di svolgere il suo ruolo di Assessore delle attività produttive. Tutto ciò nella quale è coinvolto genera sempre e solo problemi. Anzichè farsi prendere da questioni personali verso altri consiglieri e agire per mero dispetto, sarebbe il caso che facesse l'interesse e il bene della città e dei suoi abitanti, tutelando un servizio che da trent'anni serve la cittadinanza."

che conclude:

"Se sta cercando un modo per essere ricordato, presumo ci stia riuscendo. Lo ricorderemo sicuramente come uno dei peggiori Assessori alle attività produttive della storia di Iglesias."

Si attendono sviluppi sulla questione, anche se la vicenda sembra lontana dalla via del tramonto. Il tutto dipenderà dall'insistenza dell'amministrazione Iglesiente. L'esposto presentato dai Consiglieri sicuramente andrà avanti e, qualora dovessero essere confermate le informazioni presentate, non si prospetta un futuro molto roseo per la maggioranza guidata dal Sindaco Usai.

1.185 visualizzazioni0 commenti