Cerca
  • Federico Garau

Iglesias, scontro in Consiglio comunale. Garau (M5S): "Usai arrogante, studi"

Aggiornamento: 23 mag 2020

È stata ancora una seduta di scontro, quella svoltasi nella giornata di mercoledì 20 Maggio, all’interno dell’aula del Consiglio comunale di Iglesias.

In tale data infatti, all’interno dell’ordine del giorno era prevista la discussione del DUP (Documento Unico di Programmazione) e del Bilancio di previsione 2020/2022, discussione alla quale tutto il Consiglio ha preso parte.

Inosservato alle orecchie del Sindaco Usai non è passato l’intervento di Federico Garau (capogruppo del Movimento 5 Stelle) il quale infatti ha rimarcato sotto diversi aspetti, quelli che nell’anno amministrativo appena trascorso, sono stati i fallimenti di questa Giunta comunale: dalla spendita dei famosi 60mila euro in arredi urbani destinati al centro storico, risultati poi non idonei secondo il Piano Particolareggiato del Centro Matrice, alla famosa questione riguardante il Mercato Civico di Iglesias per il quale l’amministrazione ha speso 30mila euro di denari provenienti dalle casse comunali per la realizzazione di un progetto preliminare affidato ad uno studio di Cagliari (in barba agli studi professionali di Iglesias, ndr), che prevedeva la privatizzazione e la completa trasformazione della struttura, con annessa chiusura del Market presente al suo interno e la conseguente perdita di 8 posti di lavoro, gli stessi che in una città come Iglesias, con i tempi attuali, valgono come oro.

Diverse sono state inoltre le critiche che l’esponente del M5S ha lanciato a diversi componenti dell’amministrazione, tra cui quella rivolta all’Assessorato all’ambiente al quale ha fatto notare come le enormi falle presenti nel regolamento per i comitati di quartiere abbiano comportato la non rappresentanza di numerosi quartieri della città.

Importante inoltre, è stato l’intervento che il consigliere grillino ha rivolto nei confronti del Centro Polifunzionale del Ceramica, il quale ad oggi continua ad avere problematiche tali da rendere la struttura non sicura e non idonea all’attività sportiva. Un intervento, quello di Federico Garau, a difesa di tutti gli sportivi della città, molti dei quali tra difficoltà e sacrifici, continuano a rappresentare la città in tutta Europa e nel mondo, sfornando prestazioni di enorme valore.

Non è mancato inoltre l’attacco frontale al Sindaco Usai al quale ha rinfacciato la mancanza di trasparenza in numerose occasioni durante questo mandato amministrativo, la stessa trasparenza che il Sindaco non manca occasione di nominare tra i suoi punti programmatici, molto spesso però disattesa.

Dura è stata la replica del Sindaco, il quale ha deciso di sfruttare il suo intervento per innescare un dibattito frontale con il consigliere del Movimento 5 Stelle, anziché cogliere l’occasione per chiarire alla città numerosi punti ancora oggi fonte di dubbio, come per esempio il mancato reperimento di fondi utili a mandare avanti la struttura per anziani denominata Casa Serena, la stessa che, qualora non dovessero arrivare ulteriori contributi economici, dal 1° Giugno 2020 sarà costretta alla chiusura.

“Il Sindaco mi ha etichettato come una persona arrogante? Parla proprio lui che ha fatto dell’arroganza la sua unica arma per amministrare la città fino ad oggi”

Ha dichiarato Federico Garau (M5S), che prosegue:

“Il Sindaco ha difficoltà nell’accettare quelle che sono le critiche relative al suo mandato, è convinto di aver fatto un lavoro impeccabile fino ad oggi, peccato che la grande maggioranza dei cittadini sostenga il contrario. L’invito da lui fatto nei miei confronti, ovvero quello di dover studiare prima di parlare non mi tocca minimamente, fino a prova contraria, se c’è qualcuno che deve studiare, sicuramente quello è lui”.
1,963 visualizzazioni0 commenti